Le Origini - The Black Boys

Vai ai contenuti

Menu principale:

Le Origini

THE BLACK BOYS (1967 - 1971)


Il Gruppo Musicale The Black Boys nacque nel 1967 a Quinto di Treviso e si evolse successivamente acquisendo alcuni elementi e sostituendone altri. La band originale era formata da Gregorio Miglioranza (voce e tastiere), Alfeo Tosatto (chitarra), Emilio Zago (chitarra), Mario Busatto (basso), Luciano Zago (batteria), Nico Brunello (sax tenore), Bepi Brunello (sax contralto). Offerte di lavoro e riconoscimenti vari si ebbero soprattutto nel corso del 1970, anno in cui il complesso musicale vinse la selezione per il Veneto del concorso per orchestre e cantanti dilettanti di musica leggera denominato 5° Torneo EuroDavoli, partecipando successivamente alle eliminatorie di Rimini nel luglio dello stesso anno.
Si esibì nei vari dancing in provincia di Treviso, di Padova, di Venezia e di Pordenone. Inaugurò l’apertura del BLACK & WHITE di Casale sul Sile (TV), fu in vari periodi il gruppo musicale di base nei locali GARDENIA BLÙ di Quarto d’Altino(TV) , I DUE RAGNI di S.Stino di Livenza (VE), LA TEGOLA VERDE di S. Martino di Lupari (PD), LE SORGENTI di Alano di Fener (TV) e di altri ambienti. La sua musica era apprezzata anche da alcuni americani di colore che da Aviano (PN) venivano ad ascoltare le esecuzioni dei The Black Boys nel Dancing “Da Guido” di San Giacomo di Veglia (TV); gruppi di fans seguivano la band quando si spostava di locale in locale.
I Black Boys fecero da spalla ad artisti allora molto conosciuti e di successo come Renato e i Profeti vincitori di “Il disco per l’estate”, i Soul System, il quartetto vocale di colore The Four Kents noto per l’interpretazione della canzone “La sbornia”. La caratteristica voce di Gregorio Miglioranza ben si adattava alle canzoni scelte, ritmate dalla batteria Ludwig di Luciano Zago e scandite dal basso Gibson di Mario Busatto. Dopo qualche tempo Luciano Zago, impegnato nel servizio di leva, fu sostituito dal batterista Giuseppe Bazzanella. In seguito altri elementi furono rimpiazzati e nel 1971 anche il nome fu cambiato.


 

 


  




     

        

    

   


Chissà se qualcuno, guardando i vecchi manifesti si ricorderà delle serate allietate dalla band THE BLACK BOYS....a Monastiero di S.Martino di Lupari, in provincia di Padova, vi era il dancing TEGOLA VERDE frequentatissimo da giovani dove il gruppo musicale si esibì frequentemente come  ospite d'onore e successivamente come orchestra di base per divertire anche nei giorni di mercoledì, come testimoniano i manifesti del 1969.
In altre occasioni il complesso, così era chiamata l' orchestra degli anni '60/'70,  era richiesto per l'inaugurazione di nuovi locali. E' del Luglio del 1970 la locandina che  pubblicizza l'inaugurazione del BLACK AND WHITE di Casale sul Sile (Treviso) da parte dei BLACK BOYS.
Spesso la band era presente in manifestazioni dove la serata danzante prevedeva  degli intrattenimenti particolari  come, ad esempio, la 5a SELEZIONE REGIONALE per l'elezione di MISS SIMPATIA VENETO avvenuta l'8 giugno 1969 presso il Dancing LA PERGOLA di Pieve di Soligo in  provincia di Treviso.
Molti furono i veglioni allietati dal gruppo musicale: VEGLIA DI CARNEVALE alla Trattoria AL GAMBERO di Quinto di Treviso (7 febbraio 1970), VEGLIONE DANZANTE  DI S. Silvestro (1968) presso l'Hotel Piave di Pederobba, ma il ricordo va alla curiosa festa del ciclamino con  relativo Veglione ed elezione di miss ciclamino.
La festa si tenne giovedì 14 agosto 1969 presso il dancing SORGENTI di Alano di Piave (Belluno).
Ci furono anche spettacoli dove non necessariamente le persone si recavano per ballare ma solo per incontrarsi ed ascoltare musica: per esempio lo spettacolo musicale a Monigo (Treviso) o la Serata Musicale di Beneficenza di Breda di Piave.  
Negli anni '60/'70 gli spettacoli musicali si tenevano anche in qualche trattoria dotata di uno spazio idoneo. Per molte domeniche presso EL MUNARON un locale dove i giovani andavano a ballare e a degustare specialità di pesce oppure presso la trattoria DA NANDO a Zero Branco (Treviso).
Negli anni '70 il gruppo si esibiva spesso fuori città. Per questo motivo era più conosciuto per così dire "all'estero" soprattutto nei locali e negli ambienti di Alano di Piave (TV), Quero (TV), Vittorio Veneto (TV), S.Stino di Livenza (PN), Casarsa (PN ), Saonara (PD), S.Martino di Lupari (PD), Pieve di Soligo (TV), Galliera Veneta (PD),  Gardigiano (VE), Roncade (TV), Breda di Piave (TV).
A quei tempi non tutti i componenti avevano la patente o erano automuniti, ma la passione per la musica dei Black Boys, dei loro amici e dei loro fans faceva superare ogni ostacolo spesso costituito dalla distanza  dalla città e dalla difficoltà di reperire mezzi di trasporto .
Per fortuna la maggior parte dei contratti prevedeva di rimanere un mese e più in uno stesso ambiente per cui gli strumenti venivano lasciati installati nel locale, ma spesso le esibizioni si tenevano, oltre che al sabato e alla domenica, talvolta anche al mercoledì come testimonia qualche manifesto storico. Mai si finirà di ringraziare, Claudio, Mario, Giorgio,  Franco, Mino primo e Mino secondo, i quali, quando serviva, mettevano a disposizione le loro auto, lambrette e furgoncini.
        

 
Torna ai contenuti | Torna al menu